Da Anversa degli Abruzzi procediamo verso il cuore della Riserva naturale Gole del Sagittario e, dalle Sorgenti Cavuto, saliamo costeggiando il fiume Sagittario, che scorre tra le profonde gole, percorrendo il sentiero dentro il bosco tra ponticelli e piccole cascate che rendono magico il cammino.
Il percorso si inoltra in un fitto bosco di querce fino ad incontrare un breve tratto di strada asfaltata per poi riprendere un sentiero su uno sperone roccioso che sale fino a Castrovalva, antico borgo fortificato medievale che, dalla sua posizione domina l’alta vallata del Sagittario. Il cammino prosegue percorrendo in salita il pianoro Prata di Castro per addentrarsi successivamente all’interno di un colle boscoso che ci porterà a Villalago; la sua antica essenza affascina come un castello. Il territorio circostante saprà catturare l'anima di chi osserva.
Da qui ci spostiamo sulla riva destra del lago e seguiamo il sentiero che ci accompagnerà fino alle porte di Scanno dove si incontra un luogo di magia e di incanto. Osserviamo le anziane signore che, ancora oggi, vestono con i tradizionali costumi ed osserviamo le loro mani intende nella lavorazione di raffinati merletti realizzati al tombolo. Andiamo ad ammirare le vetrine degli orafi e le loro pregiate "presentose". Il viaggio fra i vicoli del borgo diventa una vera esperienza di bellezza e la salita che conduce ad un preciso punto da dove ammirare il lago (il sentiero del cuore) lascerà il viandante attonito in qualsiasi stagione dell'anno. Andiamo a stupirci insieme... a piede libero!

  • Km

    19

  • Altitudine massima

    1064 mt

  • Difficoltà

    Alta

Il percorso